Avvistamento di Specie Aliene

I cambiamenti ambientali influenzano processi ecologici importanti come la struttura e la composizione delle comunità e la presenza e diffusione di specie aliene talvolta trasportate mediante attività antropiche in regioni biogeografiche nelle quali non erano precedentemente presenti. Negli anni sono state diverse le segnalazioni ricevute sulla presenza in AMP di “nuove specie”, talvolta a carattere invasivo, come la Caulerpa taxifolia, segnalata per la prima volta nel 2008 grazie alla pronta comunicazione di  un attento apneista (L. Sbrescia, G.F. Russo, 2008)

 

Sphyraena viridensis

(Scoglio del Vervece -10 m.)

Caulerpa taxifolia

(Isca -20 m.)


Aplysia dactylomela

(Baia di Puolo -5 m.)

Percnon gibbesi 

(Baia di Puolo – 1 m.)